Rete museale della Provincia di Benevento

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Presentato oggi sui principali canali di comuncazione locale il sito della Rete museale della Provincia di Benevento.

Il sito si presenta con una grafica estremamente sobria ma al tempo stesso elegante al pari delle più grandi realtà museali internazionali. L’obiettivo del sito è l’immediatezza delle informazioni e la sua capacità, sin dai primi istanti di navigazione, di coinvolgere l’utente in un affascinante viaggio virtuale che possa condurlo a scoprire la bellezza e l’importanza dei Musei presenti sul territorio della Provincia di Benevento.

Il progetto include

  • business web site
  • web responsive
  • Seo
  • servizio fotografico
  • video 3D

[/vc_column_text][ult_dualbutton btn_hover_style=”Style 2″ button1_text=”Vai al sito” icon_link=”url:https%3A%2F%2Fretemuseale.provincia.benevento.it%2F|title:Vai%20al%20sito|target:%20_blank|” button2_text=”Vai alla Scheda” btn_icon_link=”url:https%3A%2F%2Fwww.netkosmos.com%2Fproject%2Frete-museale-della-provincia-di-benevento%2F|title:Vai%20alla%20Scheda||”][/vc_column][/vc_row]

attenti alle email che parlano del Coronavirus

Come ben si può immaginare, in situazioni emotivamente destabilizzate, come quella in cui stiamo vivendo, attecchiscono molto più facilmente le truffe che fanno leva sul bisogno di sapere ed essere aggiornati sull’emergenza. È questo il caso di molte email che portano in dote all’ignaro destinatario un bel carico di virus, mascherati da documenti informativi sull’evoluzione del contagio o su normative ad esso attinenti.

Il consiglio è sempre lo stesso: mai aprire email da uno sconosciuto e mai e poi mai cliccare sugli allegati. La capacità dei moderni virus informatici di inocularsi e mimetizzarsi nei sistemi operativi nei PC è così raffinata, che spesso l’utente neanche si accorge di qualcosa che non va. Così, mentre continua il suo quotidiano lavoro, il virus procede indisturbato usando il computer infettato per scopi del tutto estranei al proprietario e spesso illeciti.

Maggiori e più specifiche informazioni in merito al virus telematico che si sta propagando in questi giorni, sono disponibili presso il sito ufficiale della Polizia Postale.